incidente tangeziale amalia boccia morto fidanzato

Si chiama Amalia Boccia la donna di 36 anni che sta lottando per sopravvivere dopo l’incidente sulla Tangenziale di Napoli. Ieri si era diffusa la falsa notizia che la giovane non ce l’avesse fatta neanche lei dopo la morte del fidanzato.

Napoli, incidente in tangenziale: Amalia lotta per la vita

Secondo quanto ricostruito, sabato sera, Amalia stava viaggiando in scooter con il fidanzato lungo la Tangenziale di Napoli, non lontano dall’intersezione con l’Autostrada Al, altezza Capodichino. Per ragioni da accertare, il conducente del motoveicolo in direzione Pozzuoli ha perso il controllo del volante andando a sbattere con violenza contro il guardrail. Il suo corpo è stato tranciato in due finendo sulla corsia opposta. L’uomo è deceduto sul colpo.

inlineadv

La corsa in ospedale

La donna è stata invece trasportata d’urgenza all’ospedale Cardarelli dove le sue condizioni sono apparse sin da subito critiche. La paziente si trova al momento in coma farmacologico, collegata a una macchina che le consente di respirare. Appena arrivata al nosocomio la giovane è stata operata d’urgenza per le numerose lesioni procurate nello schianto. Oltre a un forte trauma cranico, la ragazza ha riportato la frattura sia degli arti superiori che di quelli inferiori. Intanto proseguono le indagini per ricostruire l’esatta dinamica dell’incidente.

related