coronavirus swiss

C’é un caso sospetto di coronavirus in Calabria. Riguarda una persona a bordo di un aereo Swiss che è sospettata di aver contratto il coronavirus. Si tratta di un membro d’equipaggio della compagnia aerea che si é sentita male manifestando i primi sintomi del sospetto virus con febbre e tosse. La notizia è stata confermata dal portavoce di Swiss Florian Flämig.

Per motivi di privacy, non è possibile avere ulteriori informazioni sull’identità della persona interessata. Si sa solo che si trovava sul volo LX015 proveniente da New York e atterrato questa mattina, alle 10.17 a Zurigo. La persona in questione non era comunque in servizio dell’aereo, «ha quindi avuto meno contatti con gli altri passeggeri», precisa il portavoce. L’aeroporto, ha immediatamente attivato il piano anti-pandemia e ha isolato l’aeromobile interessato in un luogo designato per ulteriori indagini. I passeggeri non sono quindi per ora autorizzati a lasciare l’velivolo.

inlineadv

Coronavirus, allarme rientrato

Gli esami in ospedale – si legge in un comunicato stampa di Swiss delle 14.15 – hanno permesso di appurare che il membro dell’equipaggio non ha contratto il coronavirus. Lo ha twittato l’Ufficio federale della sanità pubblica, precisando che si tratta fortunatamente di una normale influenza stagionale e la persona sta ora rientrando a casa.

Niente Cina fino fine febbraio

Swiss sospende i voli verso la Cina continentale più a lungo del previsto a causa del coronavirus. La compagnia aerea ha annunciato oggi che i collegamenti da e per Pechino e Shanghai saranno cancellati fino al 28 febbraio. Finora Swiss aveva comunicato un’interruzione dei collegamenti fino al 9 febbraio.

related