piero chiambretti moglie figli vita privata altezza biografia età anni

Piero Chiambretti è un noto presentatore televisivo italiano. Conduce su Rete4 la trasmissione “CR4, La Repubblica delle Donne”. Ma quanti anni ha? Quanto è alto? E’ sposato? Si è mai laureato? Vediamo nel dettaglio la sua biografia.

Piero Chiambretti: biografia, altezza, età, laurea

E’ nato ad Aosta il 30 maggio 1956. Ha 63 anni e a breve ne compirà 64. Ha sempre fatto discutere per la sua bassa statura, che però non gli ha impedito di diventare famoso e di spopolare in televisione. E’ alto 1, 63 centimetri. E’ cresciuto a Torino con la mamma Felicita, poetessa e autrice di canzoni. La presenza della donna avrà una forte influenza sulla sua formazione culturale. Ha conseguito una laurea al DAMS di Bologna.

I primi passi dello showman sono compiuti nel mondo delle discoteche. Nel 1976 infatti comincia a lavorare come disc-jockey in discoteca e in alcune emittenti radiofoniche di Torino (Radio Torino Centrale, Radio Gemini One, Radio ABC italiana, Radio Studio Aperto). Poi il passaggio all’animazione. Dal 1981 al 1986 lavora come animatore turistico sulle navi da crociera, mettendo in mostra il suo spiccato senso dell’umorismo. Piero Chiambretti nasce artisticamente in coppia con Erik Colombardo. Con lo stesso Colombardo fonda anche un gruppo di cabaret che si esibisce in locali come il “Centralino” a Torino e il “Derby” a Milano.

Piero Chiambretti, la carriera in tv

Proprio alla fine degli anni ’80, Chiambretti approda in tv. La sua prima esperienza è in una televisione privata che trasmetteva dal quartiere torinese di Barriera di Milano, Rete Manila 1; il palinsesto dell’emittente comprendeva televendite di quadri, redazionali commerciali e informativi, intrattenimento e cartoni animati. Chiambretti venne ingaggiato dal direttore artistico, Pino Maffi, che gli affidò la conduzione di un programma quotidiano, in diretta, nella fascia oraria di mezzogiorno, dal titolo Il delicone con regia di Bruno Maffi: a Torino fece scalpore per gli ascolti e perché andava in onda in diretta con le telecamere in mezzo alla strada nello stesso orario de Il pranzo è servito di Corrado.

Il successo

Il successo è arrivato nell’autunno del 1987, quando Rai 3 lo ha ingaggiato per il programma Va’ pensiero. In quella circostanza la produzione gli affidò la rubrica Divano in piazza, dove aveva il compito di fermare i passanti in mezzo a una piazza spingendoli a impersonare i familiari di un vip. In questo stesso anno ha firmato insieme con Claudio Delle Fratte e Marco Di Tillo la sceneggiatura del film per bambini Operazione pappagallo diretto da Marco Di Tillo e interpretato, tra gli altri, da Leo Gullotta, Syusy Blady e Nicola Pistoia. All’inizio del 1988 è anche tra i conduttori della programma contenitore per ragazzi di Rai 1 Big! mentre in autunno è alla guida di Complimenti per la trasmissione, in cui si mischia con umoristica sfrontatezza alla gente comune incontrata per strada per poi tornare a Va’ pensiero e condurre durante il Festival di Sanremo, Complimenti per il Festival.

Su rai3 i programmi principali che incrementano la sua notorietà: Goodbye Cortina (in onda nella stagione 1990-1991) inviato nei paesi dell’ex Patto di Varsavia, con al seguito gente comune e pensionati; Il portalettere (in onda nella stagione 1991-1992), in cui vestito da postino andava a suonare ai citofoni delle celebrità (notevole un incontro con un Gianfranco Fini prima della famosa Svolta di Fiuggi, che si dichiarava ancora “fascista”); il satirico Telegiornale zero (in onda nella stagione 1992-1993), quasi un contraltare di Striscia la notizia; l’investigativo Servizi segreti (in onda nella stagione 1993-1994) in cui impersonava Piero Ponzi, figlio immaginario di Tom Ponzi, un detective privato protagonista delle “indagini” più variegate; due edizioni de Il Laureato – viaggio ai confini della facoltà (in onda nelle stagioni 1994-1995 e 1995-1996) rispettivamente insieme con Paolo Rossi ed Enzo Jannacci. Nel 2003 lascia la Rai per passare a La7, nuova televisione che mira a sfidare il duopolio Rai-Mediaset. Nel 2008, invece, ufficializza il suo approdo a Mediaset. Tuttavia l’anno precedente, nel 2007, ha di nuovo una breve parentesi in Rai quando Pippo Baudo l’ha voluto al Festival di Sanremo.

Moglie e figli di Piero Chiambretti

Piero Chiambretti non è mai stato sposato. Nel 1997 si innamorò di una violinista del festival di Sanremo, Elena Majoni, a cui fu legato sentimentalmente per due anni. Successivamente è stato fidanzato con la conduttrice Ingrid Muccitelli per ben sette anni, per poi lasciarsi ufficialmente il 18 aprile 2009. La notizia si diffuse tramite un comunicato. Qualche mese dopo Chiambretti si è ufficialmente fidanzato con Federica Laviosa, e il 26 maggio 2011 è nata Margherita, prima figlia della coppia. Nel 2016 si separa dalla Laviosa ed è attualmente single

A Io Donna ha raccontato come il suo vero e unico amore ormai sia la figlia Margherita: “La mia vita è cambiata da quando nel 2011 è nata Margherita. Con lei non mi sento più al centro dell’attenzione. Vedo la mia vita attraverso il suo sguardo. Portarla allo zoo, al cinema, al museo Egizio di Torino, sono gioie impagabili. Da quando c’è lei, poi, tendo a preservare molto la mia privacy”.

 

continua a leggere su Teleclubitalia.it