Napoli, scoperti tassisti abusivi: percepivano anche reddito di cittadinanza

Napoli, scoperti tassisti abusivi: percepivano anche reddito di cittadinanza

Il Comando Provinciale di Napoli, nel corso di distinti interventi, ha individuato, nei pressi della stazione e del centro storico cittadino, 4 tassisti che esercitavano l’attività abusivamente e con autovetture in pessime condizioni.

Napoli, tassisti abusivi

In particolare i Baschi Verdi del Gruppo Pronto Impiego hanno riscontrato che gli stessi si servivano di vecchie e malfunzionanti Fiat Multipla prive di copertura assicurativa e con revisioni scadute da anni. In un caso il conducente aveva persino la patente revocata dal 2010 perché sottoposto ad una misura di prevenzione amministrativa emessa dal Questore.

Reddito di cittadinanza

I soggetti fermati, risultati completamente sconosciuti al Fisco, sono stati altresì segnalati all’I.N.P.S. poiché facenti parte di nuclei familiari percettori del cd. “reddito di cittadinanza”. Gli autoveicoli sono stati sottoposti a sequestro per la successiva confisca, previa contestazione delle sanzioni amministrative previste dal Codice della Strada, che variano da un minimo di 2.000 ad un massimo di 7.000 euro.

L’operazione si inserisce nell’ambito del più ampio piano a contrasto dell’abusivismo predisposto dal Comando Provinciale di Napoli, volto a contrastare quelle attività e servizi resi
irregolarmente e “in nero” che generano concorrenza sleale, evasione fiscale e mettono in pericolo l’incolumità dei cittadini.



DIVENTA FAN DELLA NOSTRA PAGINA
LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DEL GIORNO

Teleclubitalia - notizie ed approfondimenti della cronaca di Napoli e dal resto dell'Italia.