Doveva essere una rotonda sperimentale ma quei New Jersey in plastica sono lì da ormai due anni. L’intervento lungo la circumvallazione tra Giugliano e Villaricca, arrivò dopo le polemiche che seguirono all’incidente mortale del 16enne Alessio Granata. Oggi resta il pericolo, le difficoltà per la viabilità e l’incrocio è diventato pure ricettacolo di rifiuti di vario genere.

Il mese scorso sulla vicenda si sono espressi il comando della Polizia Municipale villaricchese e l’ufficio tecnico. Il posizionamento dei separatori, anche a causa del maltempo, è difforme rispetto al posizionamento iniziale. Nella relazione, datata 16 dicembre 2019, vigili e tecnici sottolineano i pericoli derivanti dalla segnaletica da cantiere, proprio per la concezione che doveva essere provvisorio, e le difficoltà per lo spartitraffico che, si legge, assolve male il compito. Il consigliere di opposizione Aniello Granata chiede anche l’interessamento da parte dell’ente giuglianese.

Sul posto già in passato sono intervenuti i carabinieri di Villaricca. Granata si dice pronto a presentare un esposto pure alle forze dell’ordine di Giugliano a tutela dell’incolumità pubblica.

VIDEO:

continua a leggere su Teleclubitalia.it