Caso di legionella in Campania: morto un uomo. Cos’è e sintomi

Caso di legionella in Campania: morto un uomo. Cos’è e sintomi

Un caso di legionella in Campania. Un uomo di 60 anni è morto a causa dell’infezione polmonare a Buonabitacolo, in provincia di Salerno. L’uomo è stato ricoverato per alcuni giorni nel reparto di Rianimazione di Polla ma purtroppo a causa delle condizioni gravi non c’è stato nulla da fare.

L’Asl ha avviato l’iter di questi casi e gli ispettori dell’azienda sanitaria hanno verificato l’azienda e l’abitazione dell’uomo per comprendere l’origine della malattia.

Cos’è la legionella

La legionella, o Malattia del Legionario, in gergo tecnico definita anche legionellosi è un’infezione polmonare causata dal batterio Legionella pneumophila. Dopo un periodo di incubazione variabile da 2 a 10 giorni (in media 5-6 giorni), si manifesta come una polmonite infettiva, con o senza manifestazioni extrapolmonari. Nei casi gravi può insorgere bruscamente con febbre, dolore toracico, dispnea, cianosi, tosse produttiva. Tra le complicanze della legionellosi vi possono essere: ascesso polmonare, empiema, insufficienza respiratoria, shock, coagulazione intravasale disseminata, porpora trombocitopenica e insufficienza renale. Si cura con una terapia antibiotica.



DIVENTA FAN DELLA NOSTRA PAGINA
LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DEL GIORNO

Teleclubitalia - notizie ed approfondimenti della cronaca di Napoli e dal resto dell'Italia.