Melito, panchina rossa per Norina Matuozzo: “Ora vogliamo giustizia”

Melito, panchina rossa per Norina Matuozzo: “Ora vogliamo giustizia”

Melito. Una panchina rossa per ricordare Norina Matuozzo, la ragazza uccisa a 33 anni nel marzo 2019 dal marito Salvatore Tamburrino. L’uomo, con cui aveva avuto due figli, la colpì con 3 colpi di pistola nell’abitazione del parco Queen di Melito. La vittima aveva chiesto la separazione e dopo l’ennesima discussione, arrivò il delitto. Questa mattina la cerimonia d’inaugurazione della panchina alla presenza di familiari, amici e del sindaco di Napoli Luigi De Magistris. “Dobbiamo essere vicini alla famiglia. – ha detto il primo cittadino partenopeo – Questo è un simbolo per ricordare la ragazza e contro femminicidi e violenza sulle donne. E’ un segno di ribellione civica”.

La famiglia ora chiede a gran voce che venga fatta giustizia. L’udienza del processo per Tamburrino si terrà nei prossimi giorni. Il 41enne, pregiudicato ritenuto affiliato al clan Di Lauro, ha scelto il rito abbreviato e otterrà quindi uno sconto sulla pena, anche se per i familiari della vittima sarebbe giusta la condanna all’ergastolo.

VIDEO:



DIVENTA FAN DELLA NOSTRA PAGINA
LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DEL GIORNO

Teleclubitalia - notizie ed approfondimenti della cronaca di Napoli e dal resto dell'Italia.