Pomigliano, pasticceria da incubo: macchinari sporchi, insetti e mozziconi di sigarette

Pomigliano, pasticceria da incubo: macchinari sporchi, insetti e mozziconi di sigarette

Pomigliano. Sporcizia, alimenti mal conservati e cicche di sigaretta. I carabinieri forestali e gli operatori dell’Asl hanno scoperto una pasticceria da “incubo” a Pomigliano, in provincia di Napoli.

Pomigliano, pasticceria da incubo

Per questo è scattato il sequestro di 135 chili di alimenti (del valore di circa 850 euro). I militari hanno inoltre elevato quattro sanzioni amministrative per un importo di 5.200 euro.

A darne notizia è il quotidiano Roma oggi in edicola. Il personale dell’Asl e i carabinieri forestali hanno scoperto congelatori con guarnizioni rotte e trovato prodotti alimentari tenuti anche all’esterno del laboratorio: salumi tagliati a pezzi, cornetti, ricotta, mozzarella, miele contenuto in un barattolo rotto con presenza di polvere ed insetti, dolciumi da forno e zucchero fondente. 

CIbo in cattivo stato di conservazione

In cattivo stato di conservazione anche prodotti carnei, calzoni ripieni fritti, pizzette, burro e prosciutto cotto. I macchinari erano, inoltre, in pessime condizioni e sporchi. Ma non è tutto: i militari hanno rinvenuto anche mozziconi di sigarette sparsi sul pavimento.

Titolare denunciata

La titolare dell’attività è stata quindi deferita in stato di libertà per cattivo stato di detenzione degli alimenti. Il personale Asl ha impartito la chiusura amministrativa dei laboratori imponendo una pulizia straordinaria. La titolare, non effettuava nemmeno il corretto smaltimento degli olii esausti, ed è stata appurata la mancanza di tracciabilità sui corretti smaltimenti dell’intero anno 2018, motivo per il quale è stata anche deferita per gestione illecita/smaltimento dei rifiuti.



DIVENTA FAN DELLA NOSTRA PAGINA
LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DEL GIORNO

Teleclubitalia - notizie ed approfondimenti della cronaca di Napoli e dal resto dell'Italia.