vipiteno krampus rissa

Doveva essere la tradizionale sfilata che si organizza ogni anno ma invece si è trasformata in un incubo per tutti coloro che erano presenti. Alcuni degli uomini che tradizionalmente si travestono per mettere in scena la sfilata hanno aggredito, picchiato, preso a scudisciate gli spettatori.

I fatti sono accaduti durante la festa di San Nicola a Vipiteno, in Alto Adige. 

Una manifestazione tradizionale che successivamente sembra essersi trasformata però in una sorta di raid punitivo finito con il pestaggio di passanti ed extracomunitari.

Il video pubblicato sui social ha già fatto scatenare numerose polemiche. La tradizionale sfilata dei Krampus a Vipiteno si è trasformata in una aggressione con calci e pugni agli spettatori alcuni dei quali sono caduti a terra.

Un video, girato da una finestra e pubblicato su Facebook, mostra alcuni momenti dell’ultima edizione, con i Krampus che inseguono e picchiano i passanti per strada, con scudisciate e calci. Una violenza che ha scatenato una serie di critiche, tanto che l’associazione che ogni anno organizza l’evento è intervenuta su Facebook, per chiarire l’accaduto. “Circolano diverse notizie false. Chi conosce il giorno dei diavoli a Vipiteno saprà sicuramente distinguere la verità dalla pura invenzione. Respingiamo le accuse razziste collegate ad esso, che non corrispondono a verità. I ragazzi frustati del video sono amici e conoscenti dei diavoli di Vipiteno”



continua a leggere su Teleclubitalia.it