Una potente esplosione dovuta a una fuga di gas ha distrutto un edificio di tre piani. E’ successo ieri notte nella località sciistica polacca di Szczyrk. Il bilancio è di otto persone morte, di cui quattro sono bambini.

Polonia, esplosione dopo fuga di gas: la ricostruzione

I corpi delle vittime, che si presume siano componenti di due famiglie, sono stati trovati senza vita tra le macerie. Circa duecento persone, tra vigili del fuoco e polizia, hanno preso parte alle operazioni di salvataggio e messa in sicurezza dell’area sottoposta all’incidente.

“Si tratta un’operazione molto difficile. Non ricordo un numero così elevato di vittime in un’esplosione di gas”, le parole di Jacek Kleszczewski, capo dei vigili del fuoco della regione che si trova nel sud della Polonia. Un’utility locale del gas ha dichiarato che l’esplosione è stata probabilmente causata da un foro praticato in un impianto. 

Le autorità della Polonia hanno espresso la loro vicinanza alle famiglie delle vittime. Il presidente Andrzej Duda ha scritto su Twitter che si tratta di “una tragedia familiare inimmaginabile” e ha aggiunto che le sue preghiere sono per i parenti delle vittime. 



continua a leggere su Teleclubitalia.it