Boscoreale, uccide il padre a colpi di pistola in faccia: morto Giuseppe

Boscoreale, uccide il padre a colpi di pistola in faccia: morto Giuseppe

Tragedia a Boscoreale, nel napoletano. E’ morto Giuseppe Criscuolo, l’imprenditore di 75 anni raggiunto da alcuni colpi di proiettile esplosi dal figlio al culmine di una lite. L’uomo è deceduto questa notte all’ospedale di Sarno dove era arrivato con ferite all’addome e al volto.

La sparatoria: morto Giuseppe Criscuolo

Era il 17 novembre scorso. Poco dopo le 20 e 30 circa, scoppia una lite familiare a casa della vittima, a Boscoreale. Il figlio, Gaetano, 47 anni, impugna la pistola e fa fuoco. Tre i colpi esplosi: due in viso e uno all’addome. Giuseppe si accascia a terra, sanguinante. Arrivano i sanitari del 118. Gaetano, residente a Poggiomarino, adesso dovrà rispondere di omicidio volontario. Le ragioni del drammatico gesto sono ancora poco chiare. I rapporti familiari non erano mai stati dei migliori tra i due. Gaetano, imprenditore del settore degli elettrodomestici, aveva lasciato moglie e figli andando a vivere in un appartamento a Poggiomarino con un’altra compagna.

Arrestato Gaetano Criscuolo

L’imprenditore era molto conosciuto nell’area vesuviana, infatti le comunità di Boscoreale e Poggiomarino sono sotto choc per la notizia. I carabinieri della stazione di Boscoreale e della compagnia di Torre Annunziata stanno investigando sull’episodio, anche se già durante l’interrogatorio di convalida, il figlio 47enne di Giuseppe, aveva già raccontato la dinamica dei fatti, ammettendo la sua responsabilità. Ora è detenuto in carcere.

DIVENTA FAN DELLA NOSTRA PAGINA
LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DEL GIORNO

Teleclubitalia - notizie ed approfondimenti della cronaca di Napoli e dal resto dell'Italia.