Campania. Uccide l’amico schiacciando il tacco della scarpa sulla testa: arrestata

Campania. Uccide l’amico schiacciando il tacco della scarpa sulla testa: arrestata

Uccide un ragazzo al culmine di una lite schiacciandogli il tacco della scarpa sulla testa. I carabinieri del nucleo investigativo di Napoli hanno localizzato a Scafati e tratto in arresto Anca Maria Murg, 30enne di origine romena.

Latitante da 12 anni

La ragazza era tra i latitanti più ricercati in ambito europeo. Sfuggiva dal 2010 da un mandato di arresto europeo emesso dalle autorità romene per una sentenza definitiva del Tribunale di Hunedoara che la condannò a 20 anni di reclusione per omicidio volontario aggravato in concorso.

Uccide l’amico con un tacco in testa

I fatti risalgono alla notte del 16 settembre 2007 quando, in una discoteca di Tâmpa, la donna discusse con un 18enne. Lo colpì a calci e pugni poi con una mazza da baseball e persino con un masso. Gli inflisse il colpo fatale calpestandogli la testa con il tacco della scarpa. Il ragazzo morì in ospedale due giorni dopo. La donna è stata catturata dopo una lunga attività investigativa anche in collaborazione con il Servizio di Cooperazione Internazionale. Ora è in carcere in attesa dell’estradizione.

DIVENTA FAN DELLA NOSTRA PAGINA
LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DEL GIORNO

Teleclubitalia - notizie ed approfondimenti della cronaca di Napoli e dal resto dell'Italia.