Mozzarella contaminata nei negozi e negli hotel di Ischia, scatta il maxi sequestro

Mozzarella contaminata nei negozi e negli hotel di Ischia, scatta il maxi sequestro

Ischia. Un autotrasportatore di Forio, un 57enne incensurato, stava trasportando 25 chili di mozzarella, ricotta e provola di bufala in una macchina non refrigerata; molti prodotti inoltre erano privi di etichettatura che ne attestasse la provenienza o la avevano ma era incompleta. I carabinieri hanno fermato l’uomo in località Sant’Angelo e dall’ispezione dell’auto è venuto fuori il trasporto irregolare.

Le verifiche sono quindi proseguite in collaborazione con personale dell’A.S.l. Napoli 2Nord ed hanno portato al sequestro di tutti i latticini. I prodotti verosimilmente sarebbero stati distribuiti a negozi, ristoranti e attività ricettive di Sant’Angelo ma sono stati sequestrati in tempo e distrutti. Oltre al 57enne, i carabinieri hanno denunciato in concorso per trasporto di alimenti in cattivo stato di conservazione anche il proprietario della società di trasporti, un 54enne incensurato residente a Barano d’Ischia.

 

TUTTE LE NOTIZIE DEL GIORNO 

SEGUI LA NOSTRA PAGINA FACEBOOK 

Tags

Teleclubitalia - notizie ed approfondimenti della cronaca di Napoli e dal resto dell'Italia.