Campania, operaio denunciato: lavorava a nero e percepiva reddito di cittadinanza

Campania, operaio denunciato: lavorava a nero e percepiva reddito di cittadinanza

Domicella. Operaio di un opificio denunciato: percepiva reddito di cittadinanza lavorando a nero. I Carabinieri di Baiano, a seguito di un controllo, hanno scoperto che in un opificio, in provincia di Avellino, lavoravano diversi dipendenti irregolari. Per un operaio è addirittura scattata la denuncia per omessa comunicazione delle variazioni del reddito o del patrimonio. L’uomo infatti percepiva il reddito di cittadinanza, nonostante lavorasse. Deve ora rispondere di truffa aggravata, mentre il titolare dell’opificio, è accusato di violazioni amministrative.

L’intensificarsi dei controlli sempre nell’avellinese, ha portato al sequestro di mezza tonnellata di prodotti ittici in scarse condizioni igieniche e bottiglie di alcol contraffatte, duemila articoli di provenienza illecita e privi del marchio CE. Denunciati, inoltre, 11 commercianti e controllate oltre 400 persone. Sempre nella Città del Sabato, durante i controlli al mercato settimanale i carabinieri della locale Stazione con i colleghi Forestali hanno sequestrato circa 300 chilogrammi di pesce fresco. La merce era posta in vendita senza le informazioni obbligatorie per il consumatore.

I carabinieri, hanno anche requisito pesce fresco e molluschi per un totale di 17 chili, presso una pescheria nel Baianese. I prodotti ittici erano in vendita in condizioni igienico-sanitarie non idonee per la commercializzazione ed esposti sulla strada. Il titolare della pescheria è stato denunciato e sanzionato.

SEGUI QUI LE NOTIZIE

SEGUI LE NOTIZIE SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK

 

DIVENTA FAN DELLA NOSTRA PAGINA
LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DEL GIORNO

Teleclubitalia - notizie ed approfondimenti della cronaca di Napoli e dal resto dell'Italia.