Terremoto in Basilicata, scossa avvertita anche in Campania

Terremoto in Basilicata, scossa avvertita anche in Campania

Terremoto nella notte del 12 luglio tra Campania e Basilicata. Ben tre le scosse rilevate dai sismografi. La più intensa, di magnitudo 3.2 (dati INGV), e profondità di 21 chilometri, ha avuto come epicentro Satranio di Lucania, in provincia di Potenza, al confine con la Campania.

Erano le 23 e 50 quando il terremoto ha svegliato centinaia di residenti in Basilicata facendo temere il peggio. La scossa è stata avvertita anche nel Vallo di Diano, in provincia di Salerno. Alcune persone sono scese in strada.

La scossa è stata seguita da due altri piccoli micro-eventi di magnitudo 1.3 e 1.0. Il primo con epicentro a Sant’Angelo delle Fratte; il secondo con epicentro sempre a Satranio. Non si registrano danni o feriti. A dare conferma dell’avvenuta sequenza sismica l’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, che monitora costantemente la situazione sismica in Italia.

Un terremoto di magnitudo 2.3, invece, ha interessato sempre la Basilicata nella giornata di ieri, 11 luglio. L’evento tellurico ha avuto questa volta come epicentro la provincia di Matera e ha registrato una profondità di 32 chilometri. Anche qui non si segnalano per fortuna danni a cose o persone.

SEGUI LE NOTIZIE SUL NOSTRO SITO

SEGUI LE NOTIZIE SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK

 

Teleclubitalia - notizie ed approfondimenti della cronaca di Napoli e dal resto dell'Italia.