antonio campanile vendita rene recale

Antonio Campanile è un disoccupato. Preso dalla disperazione e dallo sconforto, si è deciso a mettere in vendita il suo rene con un annuncio choc apparso su Facebook. E’ la drammatica storia che apprendiamo da Recale, paesino alle porte di Caserta. L’uomo – stando a quanto racconta – ha prima minacciato il suicidio, poi ha smesso di mangiare perché non dispone delle risorse economiche per acquistare cibo.

L’uomo è l’ex operaio di una ditta televisiva casertana, finito sul lastrico dopo il licenziamento. “Prendevo solo 600 euro al mese, ma mi bastavano per tirare avanti”, ha raccontato a Pino Grazioli, l’editore televisivo che ha deciso di riportare la sua storia in un filmato sui social network. Una storia di disperazione e miseria che ha scosso l’intera comunità recalese.

Come riportato da Pino Grazioli su Facebook, è possibile contattare Antonio tramite un numero telefonico: 3385229547. Nel filmato che sta girando in rete e che ha raccolto già decine di migliaia di visualizzazioni, Antonio Campanile parla all’intervistatore e mostra l’appartamentino in cui vive, in compagnia di un cagnolino bianco. Dalle immagini si percepisce chiaramente la situazione di povertà e degrado in cui versa l’uomo, abbandonato dalle istituzioni e dai vecchi amici.

SEGUI LA NOSTRA PAGINA FACEBOOK

continua a leggere su Teleclubitalia.it