Napoli, la piccola Noemi e la sua speranza: in vita grazie ad un ventilatore meccanico

Napoli, la piccola Noemi e la sua speranza: in vita grazie ad un ventilatore meccanico

NAPOLI – Noemi, la bimba di 4 anni ferita a Napoli, in Piazza Nazionale, non molla. Nonostante la sue ferita, gravissima, “una ferita da guerra” aveva detto il chirurgo sta lottando con tutte le sue forze per non abbandonarsi alla morte. La bimba è sedata ed è collegata ad un ventilatore meccanico per il persistere dell’insufficienza respiratoria.

CHE COS E’ UN VENTILATORE MECCANICO?

Il ventilatore meccanico o “VM” è uno strumento che supporta il paziente con insufficienza respiratoria grave, permettendogli di ventilare adeguatamente e mantenendo scambi gassosi nella norma fra polmoni e ambiente. È indicata, nelle gravi insufficienze respiratorie che rischiano di compromettere le funzioni vitali del paziente al fine di garantire un’adeguata ossigenazione polmonare e tutte le volte che il paziente ha lesioni cerebrali tali per cui il cervello non è in grado di garantire una funzionalità respiratoria adeguata.

Noemi è costantemente monitorata dai medici dell’ospedale. Non ha avuto bisogno di trasfusioni dopo l’intervento e le suture fatte ai polmoni tengono bene. La cosa che però preoccupa di più è il quadro polmonare. C’è ancora qualche pezzetto di osso che non si è potuto togliere e questo potrebbe causare infezione, informano i medici nell’ultimo bollettino diramato. Al momento Noemi è tenuta in coma farmacologico e la sua vita è legata a un macchinario. E’ ricoverata nel reparto rianimazione, costantemente accudita dal personale sanitario e dai familiari.

 

Tags

Teleclubitalia - notizie ed approfondimenti della cronaca di Napoli e dal resto dell'Italia.