Tragedia sfiorata in piazza Sanità, 14enne accoltellata per aver rifiutato delle avances

Tragedia sfiorata in piazza Sanità, 14enne accoltellata per aver rifiutato delle avances

Ragazzina aggredita a Napoli per aver rifiutato le avances di un suo coetaneo. I fatti risalgono dopo la mezzanotte tra lunedì e martedì a Rione Traiano quando al pronto soccorso dell’ospedale Pellegrini, come riportato dal Mattino, giunge la 14 enne, accompagnata da un’amica, sotto choc e con una ferita profonda al gluteo.

I medici le curano la ferita da taglio infertale pochi minuti prima dal bullo. Scatta così l’indagine, sulla base del racconto delle due ragazzine.

Poco prima di mezzanotte le due si trovavano in piazza Sanità, ritrovo abituale di comitive di adolescenti e giovani; a bordo di un ciclomotore arriva il 14enne, che senza mezzi termini inizia a corteggiare, con apprezzamenti anche pesanti la coetanea.

Lei e l’amica lo invitano ad andar via, ma niente, lui insiste e diventa ancora più assillante. A quel punto le due ragazzine decidono di andar via: salgono in sella al loro scooter e si dirigono verso casa. Ma lui non desiste, ed anzi si mette all’inseguimento.

Dopo pochi metri riesce a tagliare e a speronare la moto: scende dal ciclomotore, estrae il coltello che ha in tasca e colpisce con un fendente la 14enne e poi scappa via.

Ad indagare sull’accaduto i carabinieri che, come riporta il Mattino, hanno individuato il giovane che avrebbe agito da solo. Il 14enne è stato denunciato e ogni successiva determinazione verrà assunta dai magistrati della procura dei minori presso il tribunale.

Teleclubitalia - notizie ed approfondimenti della cronaca di Napoli e dal resto dell'Italia.