Mugnano. Emergono nuovi particolari in merito all’omicidio di Giovanni Pianese detto O’ Pellicano trucidato questa sera in via Quasimodo.

leggi anche: Mugnano, folle sparatoria in strada. Un morto

Giovanni Pianese da più viene raccontato con un lavoratore: faceva il facchino al mercato ittico non aveva precedenti con la mala se non una parentela con il boss Giacomo Migliaccio.

leggi anche: Mugnano, ucciso come un boss “Giovanni O’ Pellicano”. Ecco le prime ipotesi

Il figlio Saverio Pianese era stato legato alle famiglie di Scampia ed in particolare al Clan Abete Abbinante Notturno. Il Pianese fu arrestato nel 2012 a soli 22 anni in una circostanza che ha fatto scalpore e che è stata riprodotta anche nella serie Gomorra: fu fermato dalla Polizia mentre trasportava in una Ford Fiesta due uomini ammanettati e legati come fossero due ostaggi con nastro isolante ai polsi ed alle caviglie e prelevati secondo le cronache dell’epoca nelle cosiddette “Case dei Puffi”.

Saranno i Carabinieri di Marano diretti dal Capitano Lo Conte a vagliare tutte le ipotesi e a fare luce su un agguato che ha sconvolto la città di Mugnano.

 

continua a leggere su Teleclubitalia.it