Si era recato in ospedale a Castellammare di Stabia perché accusava forti dolori all’addome, ma era stato dimesso. Poco dopo Vincenzo Schiavone, 57 anni, è morto stroncato da un infarto. Dopo i controlli medici di routine, l’uomo è stato mandato a casa, ma in poco tempo il suo cuore ha smesso di battere.

Molto conosciuto in città, operatore di Am Tecnology e noto sindacalista. La famiglia è convinta che si tratti di un caso di malasanità e che Vincenzo poteva essere salvato. Sotto choc, hanno presentato denuncia presso le autorità competenti. Intanto gli inquirenti hanno sequestrato le cartelle cliniche per accertare le cause della morte ed individuare le eventuali responsabilità.

inlineadv
related