Afragola, “mazzate” in un condominio. Numerosi poliziotti per sedare rissa: 4 arresti e 3 denunciati

Afragola, “mazzate” in un condominio. Numerosi poliziotti per sedare rissa: 4 arresti e 3 denunciati

Afragola. Spaventosa rissa condominiale con il complicato intervento dei poliziotti. Nel pomeriggio di ieri, 13 agosto scorso, gli agenti della Polizia di Stato del Commissariato di P.S. Afragola, su segnalazione della locale sala operativa hanno raggiunto la via San Felice di Afragola per una lite in atto.

La scena che si sono trovati davanti poteva definirsi surreale; sul pianerottolo del  palazzo, al primo piano ben otto persone coinvolte in una rissa, difficile da sedare per la violenza con la quale i soggetti coinvolti si picchiavano.Il susseguirsi rapidissimo di tali fatti violenti, hanno costretto i poliziotti a chiedere l’ausilio di altri equipaggi, tra i quali la polizia municipale perché in loro presenza i soggetti, non solo hanno continuato a picchiarsi, ma uno di loro, marito di una delle due donne ha scavalcato il balconcino  con una spranga di ferro nelle  mani, ed ha colpito  alla tesa  il figlio dell’antagonista della moglie, che indossava una maglietta nera ridotta a brandelli, procurandogli una ferita alla fronte.

L’arrivo di altri equipaggi ha consentito di sedare definitivamente la rissa, senza ulteriori e gravi conseguenze che , al contrario non sarebbero mancate. Pertanto i poliziotti hanno identificato tutti gli attori  del reato e tratto in arresto la 41enne C.F. , la 30enne C.V., il 26enne B.S. ed il 30enne A.E, quest’ultimo anche deferito, in stato di libertà, per lesioni aggravate e porto abusivo di oggetto atto all’offesa. Hanno, inoltre, denunciato, in stato di libertà, per aver preso parte alla rissa, atre tre persone parenti ed affini dei quattro arrestati.

L’autorità giudiziaria, opportunamente e tempestivamente notiziata ha disposto la sottoposizione dei quattro al regime alternativo della detenzione domiciliare.

(immagine di repertorio)

Teleclubitalia - notizie ed approfondimenti della cronaca di Napoli e dal resto dell'Italia.