Sono davvero attimi di gioia quelli che si stanno vivendo a Parete in queste ore per una notizia che si è rapidamente diffusa in tutta la cittadina dell’agro Aversano. Luigi Pellegrino infatti, il 14enne ferito da un proiettile vagante nel pomeriggio della Vigilia di Natale mentre si trovava su una panchina della piazza del suo paese.

Il proiettile oltrepassò il cranio in entrata e in uscita. Sulla vicenda stanno indagando senza sosta i Carabinieri di Aversa. Le prime buone notizie per Luigi e per i suoi cari sono arrivate nel gennaio scorso quando, dopo un mese di coma farmacologico, il giovane riaprì gli occhi e rispose ad alcune stimolazioni esterne dei medici dell’ospedale di Caserta, dove era ricoverato in rianimazione. In quel caso i sanitari furono molto cauti perché segnali di questo tipo non sempre preannunciano miglioramenti.

Per fortuna per il giovane paretano quei segnali erano il preludio di un qualcosa di ancora più positivo. La notizia del suo ritorno a casa si è rapidamente diffusa in tutta la zona di Parete e dell’agro Aversano. Una notizia bellissima che tutti aspettavano e che è stata salutata in maniera entusiastica da tutta la popolazione, anche attraverso i social network. Qualcuno parla di un vero e proprio miracolo di Pasqua, paragonando il ritorno di Luigi a quello della Madonna della Rotonda, molto venerata in città.



continua a leggere su Teleclubitalia.it