Villaricca, il caso dell’occhio di Gesù: “E’ un miracolo. Anche la bocca si è schiusa”

Villaricca, il caso dell’occhio di Gesù: “E’ un miracolo. Anche la bocca si è schiusa”

Nonostante le smentite e la spiegazione razionale fornita alla nostra redazione, resiste ancora la convinzione che l’occhio del simulacro di Gesù Cristo in piazza Maione si sia aperto per davvero. A Villaricca non si parla d’altro in queste ore e c’è chi diffonde e difende l’idea che si tratti di un miracolo o di un segnale divino.

Una delle prime ad essere passata davanti alla statua è Ninetta, una signora del posto: “Quando passo davanti all’edicola votiva ho sempre l’abitudine di farmi il segno della croce. Quando l’altro ieri ho girato lo sguardo e ho visto quell’occhio spalancato mi sono fermata di soprassalto. Ho subito pensato che ci fosse qualcosa di strano. Ho pensato che Cristo volesse dirci qualcosa e l’ho subito riferito agli altri villaricchesi di passaggio”.

La notizia non si ferma qui. Secondo un commerciante della zona, che lavora proprio nei pressi della statua, non solo l’occhio, ma anche le labbra del Cristo si sarebbero schiuse. Della vicenda sono stati informati anche i parroci della zona. Due, in particolare, si sono recati in piazza per un “sopralluogo”. Uno avrebbe aderito alla spiegazione sovrannaturale del fenomeno.

La città di Villaricca, insomma, si divide: miracolo o non miracolo? Come già rivelato ieri dalla nostra redazione, la spiegazione razionale risiederebbe nel gesto inconsulto di una devota che abitualmente apre la vetrina dell’edicola per pulire la statua. A furia di strofinare il volto, la palpebra in gesso si sarebbe staccata dalla sacra effigie finendo a terra. In molti, però, continuano a nutrire riserve su questa versione.