Giugliano, va in crociera con la fidanzata ma non poteva allontanarsi. Incastrato da Facebook

Giugliano, va in crociera con la fidanzata ma non poteva allontanarsi. Incastrato da Facebook

Era lo “specialista” della logistica del traffico di droga tra Italia e Spagna e aveva organizzato lo spostamento di 1.250 kg di hashish  e marijuana facendoli nascondere in doppi fondi ricavati su articolati.

Nel giugno scorso i carabinieri del nucleo investigativo di napoli lo avevano arrestato insieme a 16 complici con l’accusa di associazione finalizzata al traffico di droga. Successivamente l’autorità giudiziaria lo aveva sottoposto all’obbligo di dimora: non poteva allontanarsi  da Varcaturo.

Ma Giacomo Di Pierno, un 39enne già noto alle forze dell’ordine, si era allontanato di nascosto e insieme alla compagna era partito in crociera nel mediterraneo, per ben 7 giorni. Una settimana di relax e divertimenti a bordo ed escursioni a terra (Napoli – Genova – Marsiglia – baleari – Malta – Messina) immancabilmente immortalati a favore degli amici su un noto social network e la tentazione irresistibile di sfoggiare la bella “evasione dalla quotidianità” gli sono costati la ri-traduzione in carcere.

I carabinieri hanno documentato il viaggio e il gip di Napoli ha subito aggravato la misura cautelare disponendo la sua traduzione a poggioreale.