Travolta e uccisa sull’Asse Mediano, a Villaricca i funerali di Antonietta De Alteriis

Travolta e uccisa sull’Asse Mediano, a Villaricca i funerali di Antonietta De Alteriis

Si stanno svolgendo ora le esequie di Antonietta De Alteriis, la 65enne di Giugliano travolta e uccisa da un tir sull’Asse Mediano lo scorso 25 gennaio. I funerali si stanno celebrando presso la Chiesa della Madonna dell’Arco, a Villaricca.

Una folla silenziosa e commossa sta riempiendo le navate della chiesa per dare l’ultimo saluto alla vittima del tragico incidente, i cui resti sono stati riconsegnati alla famiglia su ordine della Procura soltanto l’altro ieri dopo un sequestro giudiziario durato più di un mese, reso necessario dalle difficoltà di identificazione della salma.

“Le tante persone presenti quest’oggi – ha detto Don Gaetano Bianco durante l’omelia – dimostrano l’affetto di cui era circondata la povera Antonietta strappata tragicamente alla vita”. Poi ha continuato: “E’ difficile trovare le parole per alleviare la perdita di un genitore. Il corpo di Antonietta ora è qui, ma il soffio vitale la porta vicina a Gesù. Antonietta si è sempre data per la famiglia e i figli. La ricordo ancora: amava camminare a piedi”.

Familiari e parenti sono ancora scossi per la tragedia che ha colpito la famiglia De Alteriis. Secondo la ricostruzione degli investigatori, intorno alle 7 del 25 gennaio scorso, la donna aveva rincorso il suo cagnolino da via Santa Caterina da Siena, dove risiedeva, fino alla superstrada scavalcando il guardrail. Il camionista vide spuntare la donna all’improvviso in mezzo alla carreggiata e non riuscì a frenare travolgendola in pieno.