Tenta di scappare coi soldi rubati dal negozio in cui lavorava, la Polizia la ferma a Capodichino

Tenta di scappare coi soldi rubati dal negozio in cui lavorava, la Polizia la ferma a Capodichino

I poliziotti del Commissariato Arenella hanno arrestato G.G. 43enne nata in Romania, per essersi resa responsabile del reato di furto in abitazione.  I poliziotti ieri pomeriggio, a seguito di denuncia di furto della somma di circa 400 euro ai danni del titolare di un laboratorio di pasticceria, sono intervenuti alla Traversa Leonardo Bianchi.

Gli agenti hanno accertato che la vittima, dopo essersi assentata dall’esercizio commerciale per le consegne giornaliere, al suo ritorno scopriva che la donna, che da qualche mese lavorava nella laboratorio, era andata via portando con sé le valige ed i suoi effetti personali. In quella circostanza, l’uomo inoltre notava che mancava il denaro custodito in un armadio all’interno di un ufficio chiuso a chiave, chiavi di cui di cui era in possesso, oltre a lui, solo la 43enne.

Immediatamente scattate le indagini, i poliziotti hanno  allertato gli agenti della Polaria dell’Aereoporto di Capodichino che hanno quindi accertato la presenza della donna già sul volo che stava per partire alla volta di Bucarest.

I poliziotti hanno bloccato la donna e l’hanno controllata. A seguito del controllo, gli agenti hanno rinvenuto una somma di denaro nascosta in un borsello all’interno della valigia.

Gli agenti hanno quindi arrestato la donna che nella giornata di domani, sarà giudicata con il rito direttissimo.