Smantellata piazza di spaccio al Rione Pazzigno, irruzione della polizia all’alba: 3 arresti

Smantellata piazza di spaccio al Rione Pazzigno, irruzione della polizia all’alba: 3 arresti

Napoli. L’attività investigativa, suffragata da servizi di osservazione ed appostamento, svolta dagli agenti del Commissariato di Polizia  “S. Giovanni-Barra”, stamane, ha sortito i risultati sperati. I poliziotti, infatti, nonostante i numerosi arresti effettuati nella zona del Rione Pazzigno, sono riusciti ad individuare ed arrestare 3 persone che avevano allestito una nuova “piazza di spaccio” di eroina.

Alle prime luci dell’alba, gli agenti si sono posizionati in maniera tale da non essere visti ed hanno sorpreso in flagranza Enrico Annicelli, di 34 anni, Giancarlo Del Pozzo, libero vigilato, di 41 anni e Salvatore Celentano, pregiudicato di 42 anni.

I tre, che si erano suddivisi i compiti tra loro, hanno iniziato di buon’ora la loro illecita attività, dopo aver effettuato una bonifica nella zona, per scongiurare la presenza delle forze dell’ordine. Annicelli, che era colui che impartiva ai suoi complici le modalità sul dove posizionarsi, è stato notato dagli agenti mentre veniva avvicinato da due acquirenti i quali, una volta corrisposto all’uomo la somma di denaro, venivano indirizzati nei pressi di una scuola.

Annicelli, infatti, si recava all’interno dello scala D del rione Pazzigno, e ne fuoriusciva dopo aver occultato in bocca le dosi di droga da consegnare agli acquirenti. L’intervento simultaneo degli agenti ha consentito di bloccare sia gli spacciatori che gli acquirenti. Inutile il tentativo di Annicelli di disfarsi di 2 dosi di eroina, prontamente recuperate dai poliziotti.

Da un’ispezione nello stabile corrispondente alla scala D, ove era stato notato Annicelli, gli agenti hanno rinvenuto e sequestrato, vicino al quadro elettrico dell’ascensore, un pacchetto di sigarette contenente altri 8 cilindretti di eroina. Indosso Annicelli è stata rinvenuta e sequestrata la somma di €.160,00. Gli acquirenti sono stati segnalati all’Autorità competente.

I tre spacciatori sono stati arrestati e condotti alle camere di sicurezza della Questura, in attesa d’esser giudicati, domani, con rito per direttissima