Rosy Bindi a Giugliano: “Clan Mallardo uno dei peggiori, chiari i motivi dello scioglimento del Comune”

Rosy Bindi a Giugliano: “Clan Mallardo uno dei peggiori, chiari i motivi dello scioglimento del Comune”

GIUGLIANO. “A Giugliano avete il clan Mallardo che è uno dei peggiori, dei più aggressivi. Leggete le pagine del decreto di scioglimento del consiglio dei ministri che è molto chiaro sul perché sia stato sciolto il comune”. Così Rosy Bindi nell’incontro di Eupolis tenutosi questa sera ai Fratelli Maristi. L’iniziativa che rientra nell’ambito degli incontri della scuola di formazione politica ha trattato il tema della democrazia partecipata e lotta alle mafie con il vescovo monsignor Angelo Spinillo e Rosy Bindi.

La presidente della commissione antimafia ha toccato svariati temi legati alla criminalità organizzata. Tra questi, rispondendo alla domanda di una persona che era presente nel pubblico, ha parlato del clan egemone a Giugliano e dello scioglimento del comune per infiltrazioni camorristiche. Per Bindi “non è questo il tempo degli eroi, ma dell’impegno di ciascun cittadino – ha detto – Non bastano bravi magistrati e forze dell’ordine. Dobbiamo capire che ciascuno di noi deve fare la propria parte. Se mi chiedete se lo scioglimento e il commissariamento risolvano tutti i problemi rispondo di no”.

Nel corso dell’incontro ha parlato anche di Napoli e del problema sicurezza in città. “Napoli è l’unica città dove la camorra sta in periferia e dietro al Gambrinus, è inutile che il sindaco lo neghi” ha tuonato.