Orta di Atella, rigettata l’istanza di scarcerazione. Brancaccio resta in carcere

Orta di Atella, rigettata l’istanza di scarcerazione. Brancaccio resta in carcere

Resta in carcere l’ex sindaco di Orta di Atella Angelo Brancaccio, arrestato lo scorso 13 giugno con l’accusa di associazione a delinquere di stampo mafioso.

Ieri il Tribunale del Riesame di Napoli ha rigettato l’istanza di scarcerazione per il politico, che si sarebbe reso responsabile della scellerata cementificazione del territorio ortese, favorendo contemporaneamente sia il clan dei Casalesi che il clan Mallardo di Giugliano.

L’ex sindaco era già stato arrestato in passato con l’accusa di corruzione aggravata dal metodo mafioso in merito alla nascita di una società per la gestione dei rifiuti legata ai fratelli Sergio e Michele Orsi.

Le motivazioni del Riesame dovrebbero essere rese note la settimana prossima, quando la difesa di Brancaccio potrà anche presentare ricorso in Cassazione.