Offese su Facebook ai bimbi della Terra dei Fuochi, scatta la denuncia e la maxi richiesta di risarcimento

Offese su Facebook ai bimbi della Terra dei Fuochi, scatta la denuncia e la maxi richiesta di risarcimento

Una querela con una ingente richiesta di risarcimento danni – un milione di euro per ciascuna vittima delle offese – è stata presentata da circa 300 abitanti della tristemente nota “Terra dei Fuochi” indignati per le frasi denigratorie contro i napoletani che sovente vengono pubblicate su un profilo facebook intitolato “Napoletani popolo indegno e incivile”. La querela è stata consegnata oggi, alle forze dell’ordine, dall‘avvocato Angelo Pisani, già legale di Diego Armando Maradona, che ha già intrapreso analoghe diatribe giudiziarie. I post, alcuni dei quali incitano all’odio, sono stati rimossi solo stamattina, mentre la pagina è ancora visitabile.

La denuncia è scattata dopo la pubblicazione dell’ennesimo post offensivo, questa volta indirizzato alle mamme dei bimbi deceduti in questi anni per gravi malattie tumorali. Le frasi pubblicate sono particolarmente spregevoli e prendono di mira anche i piccoli pazienti oncologici, come Aurora, la bambina di Giugliano affetta da una grave patologia.