Nasce a Napoli la sedia Concetta

Nasce a Napoli la sedia Concetta

 

Concetta è la sedia.

Riconoscibile, familiare e paradigma della tradizione napoletana, capace di essere attuale e suscettibile di reinterpretazioni. La sincerità della sua struttura e della sua stessa essenza si traduce nel suo nome: semplice ma forte.

Concetta è esattamente ciò che mostra.

Il chiostro della chiesa di Santa Caterina a Formiello, parte integrante del centro storico della città di

Napoli ma lontano dalla vita della stessa, è il punto di partenza per questa sperimentazione che muove dalla ricerca di un connubio coerente tra la tradizione culturale e artigianale della città e la necessità di prevedere un futuro vissuto e condiviso. Progettare una sedia che sia all’ interno del chiostro il motivo non invadente di una sua nuova veste e rifunzionalizzazione.

Concetta è ironica. Concetta è familiare. Concetta è funzionale.

La sedia che tutti conoscono, immancabile nella memoria visiva dell’idea di casa è stata

presa-studiata-indagata, hackerata e resa richiudibile così da emanciparla.
Il legno della sua struttura, la paglia della seduta e il metallo, che rende possibile il movimento.

Concetta in casa non è più ingombrante e di intralcio.
Concetta esce di casa ma si porta dietro l’idea ad essa legata così da riempire lo spazio che la ospita di familiarità e intimità.

Concetta è comoda.
La seduta impagliata e lo schienale inclinato sono progettati in modo da garantire la giusta inclinazione tra il busto e il bacino. I piedi esterni rispetto al piano di seduta permettono la comoda sistemazione delle gambe.

Concetta è artigianale.

Il processo produttivo nasce dalla collaborazione di diverse maestranze artigianali: il falegname, il fabbro, l’impagliatore.

Si garantisce la sua durata nel tempo: rotto un pezzo, sfilacciata la paglia, la si ripara senza andare lontano.

Concetta è economica.
La semplicità dei materiali e la semplicità della lavorazione prevista per la sua realizzazione ne garanti- scono un costo contenuto e, soprattutto, la possibi- lità di ripararla per parti ne garantisce una lunga vita utile.

 

Concetta è internazionale.
Esprime lo spirito locale, che si nutre di tradizione e artigianato. Uscita dalle mura domestiche può essere osservata, fruita e apprezzata ed essere portatrice di valori propri di una cultura che da sempre suscita la curiosità di chi non ne fa parte.

 

Concetta parte dalla convinzione che la mano è pensiero, che la sapienza artigiana che modifica

continuamente nel tempo ciò che è migliorabile è il giusto processo in cui la progettazione possa inse- rirsi nella ricerca di un “nuovo” riconoscibile e condivisibile.