Napoli, lo sfogo di Mauro Serappo su Facebook: “Picchiato per non aver pagato un parcheggiatore abusivo”

Napoli, lo sfogo di Mauro Serappo su Facebook: “Picchiato per non aver pagato un parcheggiatore abusivo”

Napoli. Non è il primo caso di estorsione che si verifica nel capoluogo campano. Un uomo si è rifiutato di pagare un parcheggiatore abusivo, ma quel “no” gli è costato caro: un pugno ben assestato lo ha colpito in volto.

Mauro Serappo – questo è il nome del malcapitato –  ha raccontato la sua triste vicenda su Facebook, fornendo i minimi dettagli dell’aggressione subita e allegando anche una foto del volto sfigurato. A dare la notizia è Il Mattino. Scrive sul noto social network: “Puntualmente quando arrivo in stazione a Napoli orario serale c’è un parcheggiatore extra-comunitario all’inizio di Corso Novara, all’angolo del Corso Meridionale,  dove solitamente parcheggio la moto. Questa volta dopo l’ennesimo rifiuto, da parte mia, di pagare, mi ha colto alla sprovvista sferrandomi un pugno all’occhio, è fuggito velocemente non consentendomi una difesa opportuna”.

Pare che l’aggressore abbia intimidito l’uomo con il collo di una bottiglia rotta. «Ho avuto paura – racconta Mauro – e tenevo il mio casco ben stretto, pensavo che era l’unico modo per difendermi, ma fortunatamente l’uomo ci ha ripensato ed è scappato via».  Nonostante la paura e la tensione vissuta in quella circostanza, l’uomo ha avuto la forza di denunciare quanto è accaduto alla polizia ferroviaria.

E’ stato immediatamente accolto dagli agenti, che lo hanno accompagnato al presidio medico della Stazione di Napoli, dove è stato curato. Nel suo post scrive anche:”C’è bisogno di ripulire questa città, non viviamo tranquilli. Possibile che noi, i nostri figli ed i turisti che arrivano debbano vivere situazioni del genere? Quello che mi è capitato è un piccolo esempio e non è un caso isolato, dobbiamo fare fronte comune ed agire”, conclude così la sua terribile storia.