Mistero via Appia, la strada della discordia. Di chi è la competenza?

Mistero via Appia, la strada della discordia. Di chi è la competenza?

Un progetto da 7 milioni di euro chiuso nei cassetti. Una strada suddivisa tra quattro comuni: Giugliano, Sant’Antimo, Melito e Aversa. Quello della riqualificazione di via Appia è un progetto vecchio che avrebbe potuto risollevare le sorti di un’arteria a dir poco disastrata ma che ha trovato lo stop qualche anno fa, quando l’Eav è fallita.

Sì, perché nel balletto di competenze c’entra anche l’azienda di trasporti campana. Quando infatti fu prevista la realizzazione della linea della metropolitana Giugliano Aversa, fu previsto che l’Eav avrebbe dovuto realizzare l’impianto fognario e una rotatoria al termine di via Oasi Sacro Cuore. Il sindaco Antonio Poziello fa sapere che proprio la scorsa settimana ha avuto un incontro con responsabili dell’azienda per sollecitare l’avvio della realizzazione del collettore fognario che dovrebbe partire a breve.

Intanto però il comune di Giugliano ha approvato anche il progetto di completamento di metanizzazione. E le due opere insieme dovrebbero ovviamente consentire anche il rifacimento dell’asse viario al quale il primo cittadino fa sapere di provvedere costantemente provando a tamponare le voragini che sono disseminate lungo tutta l’arteria.

Per quanto riguarda invece la manutenzione ordinaria e dunque parliamo di strade dissestate, buche, impianto di pubblica illuminazione, negli anni la competenza pare sia passata ai Comuni che visto lo stato di via Appia dimostra quanto poco o nulla se ne interessino.