Le ecoballe di Giugliano potrebbero finire in Spagna o in Bulgaria. Ecco cosa sta per succedere

Le ecoballe di Giugliano potrebbero finire in Spagna o in Bulgaria. Ecco cosa sta per succedere

Potrebbero finire in Spagna o in Bulgaria le ecoballe di Giugliano. Procede l’iter per la rimozione delle piramidi di rifiuti. Questa mattina sono state aperte le buste contenenti le offerte delle sette società. Adesso si procederà all’esame delle offerte e dei requisiti per poi stabilire l’aggiudicazione.Il seggio di gara era composto dal Dott. Michele Palmieri – Presidente – è Direttore Generale all’Ambiente ed Ecosistema, Dott.ssa Maria D’Elia, Avvocato Capo dell’Avvocatura Regionale, Dott. Luigi Riccio, Direttore Generale alle Risorse Strumentali, Dott. Giovanni Diodato, dirigente della UOD 01 dell’Ufficio Speciale – Centrale Acquisti procedure di finanziamento di progetti relativi ad infrastrutture, progettazione RUP – Architetto Guido Miranda.
Presente anche il deputato Salvio Micillo che ha fatto report della giornata sulle pagine del suo blog. “Le aziende che hanno presentato domanda per i diversi lotti di ecoballe:

Lotto 2 – (Masseria del Re Lotto A Giugliano) n. 5 offerte

1) Pa Service srl;

2) RTI DE.FI.AM. srl/ Ecobuilding srl;

3) RTI Ecosistemi srl/ Econet srl;

4) ATI A2A Ambiente S.p.A. / Germani S.p.A.;

5) ATI S.A.R.I.M. srl / BPS srl;

Lotto 4 – (Depuratore Marcianise) n. 2 offerte

RTI Ecosistemi srl/ Econet srl;

RTI DE.FI.AM. Srl/Ecobuilding srl

Lotto 5 – (Lo spesso Giugliano) n. 2 offerte

1) ATI Ge.S.I.A. S.p.A. / DHI Di Nardi H.I. S.p.A./Sorgeko spa;

2) RTI Vibeco srl/ B.M. Service srl / Sirio Ambiente e Consulting srl;

Lotto 6 – (Villa Literno) n.ro 1 offerta

1) RTI-Vibeco srl/B.M Service s.r.l/ Sirio Ambiente e Consulting s.r.l

Lotto 8 – (Avellino ed Eboli) n. 1 offerta

1) ATI S.A.R.I.M. srl / BPS srl;

Come fa sapere Micillo, non sono pervenute offerte per i Lotti 1, 3, e 7. Proprio a riguardo il vice della giunta regionale Fulvio Bonavitacola ha precisato già qualche giorno fa che: “Alcune Ditte hanno preferito formulare offerte per il medesimo lotto, con la conseguenza che per 4 lotti sono concentrate 9 offerte e per 4 lotti non risultano offerte. In attuazione del Bando di gara e del Codice degli appalti, previa condivisione dell’Anac, potrà utilizzarsi la platea dei partecipanti alla gara muniti dei requisiti di legge, per completare rapidamente l’aggiudica dei restanti lotti”.

Il primo plico aperto è stato quello presentato dalla società PA SERVICE srl. Per quanto attiene agli impianti di destinazione delle ecoballe, per quanto si è potuto capire dalla seduta, sono stati identificati due impianti siti in Spagna e Portogallo. Ammessa con riserva.

Il secondo plico aperto è stato quello presentato dall’ RTI: Vibeco srl -B.M. Service srl – Sirio Ambiente & Consulting srl. Per quanto attiene agli impianti di destinazione delle ecoballe, per quanto si è potuto capire dalla seduta, è stato identificato un impianto in Romania e l’impianto di Manocalzati (AV).

La documentazione amministrativa è stata giudicata conforme.

Il terzo plico aperto è stato quello presentato dal RTI DE.FI.AM. srl – Ecobuilding srl (offerta per il Lotto n.ro 2 e n.ro 4). Per quanto attiene agli impianti di destinazione delle ecoballe, per quanto si è potuto capire dalla seduta, è stato identificato un impianto in Bulgaria (discarica) e l’impianto di incenerimento “Fenice” sito nel comune di Melfi.