Ilaria Ascione assessore a Quarto, la replica dell’attivista alle polemiche

Ilaria Ascione assessore a Quarto, la replica dell’attivista alle polemiche

E’ stata nominata assessore al comune di Quarto. La giuglianese Ilaria Ascione è stata scelta dal sindaco Rosa Capuozzo per le politiche sociali. Ascione, già candidata alle ultime regionali e a Giugliano come candidata sindaco alle elezioni poi annullate prima del commissariamento, da sempre è una convinta sostenitrice del Movimento 5 stelle.

“Le politiche sociali sono un ambito molto delicato ma allo stesso tempo, credo, che una gestione coadiuvata con sensibilità e impegno possa portare a buoni risultati per tutti quei cittadini con disagi – ha detto annunciando la nuova carica – Mi impegnerò al massimo per questo portando con me l’esperienza, per alcuni versi, di chi è stato da quest’altro lato”.

Il comune di Quarto e la sindaca Capuozzo sono stati qualche mese fa al centro della bufera conclusasi con l’espulsione del primo cittadino dal movimento 5 stelle e il divieto di utilizzo del logo per la Capuozzo. Ascione farà dunque parte della giunta della sindaca ex grillina e proprio questo ha scatenato qualche polemica. I primi ad attaccarla e invocare la sua espulsione, esponenti del movimento politico di Alternativa Libera. “Ci aspettavamo un netto “niet” da parte di Ilaria Ascione, la stessa che ha sempre decantato in tutte le assemblee i principi cardini e i capisaldi del movimento, di cui si è sempre ritenuta parte e garante. Oggi risponde alla chiamata dicendo: “lavorerò secondo i principi del movimento”? Ma quale movimento se la Capuozzo è stata espulsa”.

“Sono un’attivista ma sono una libera cittadina che può accettare incarichi- replica il neo assessore – su quarto è sempre stata chiara la mia posizione ma si debbano dare ancora delle risposte a molti degli eletti. I consiglieri di quarto sono ancora movimento 5 stelle e la proposta l’ho ricevuta da loro. La Capuozzo è stata espulsa ma gli atti amministrativi appresi dal movimento continuano e quello conta quando vedrò cose che non sono in linea c’è sempre tempo per dimettersi. Il mio è un incarico momentaneo vista la situazione politica che c’è a quarto. Mi sono sentita di affiancare una donna che è lasciata sola”.

Sempre gli attivisti di Alternativa Libera poi hanno definito l’attivista 5 stelle “acchiappatutto” e ritengono la sua carica “incompatibile”. “Incommentabile” è la risposta di Ascione. “Resto nel movimento nonostante non sia d’accordo su tutto”.

Facebook