Il teatro dei burattini lascia Giugliano: “Minacciati ed insultati da una baby gang”

Il teatro dei burattini lascia Giugliano: “Minacciati ed insultati da una baby gang”

Giugliano. Ancora loro, ancora le baby gang che da mesi seminano il panico in città. Questa volta nel mirino di questi teppistelli è finito il teatro di burattini di Silvana Ferraiolo, che è per la prima volta in città dalla scorsa settimana.
I ragazzetti hanno assaltato la struttura che è di stanza a Piazza Gramsci aggredendo a più riprese l’artista: “Abbiamo trovato a Giugliano gente splendida, ma purtroppo forse saremo costretti ad andare via a causa di questi piccoli criminali  – hanno spiegato dalla compagnia – ogni sera appena finiamo lo spettacolo iniziano ad insultarci ed addirittura ci hanno messo le mani addosso. Ci hanno accerchiato e sono entrati nel teatro per minacciarci.”

Un episodio increscioso che getta fango su tutta la città perché ad essere colpito è uno dei teatri di burattini più apprezzati d’Italia che è venuto a Giugliano pagando il suolo pubblico e senza chiedere nulla al Comune se non la corrente elettrica.

I fatti più gravi poi ci sono stati questa sera: “Arrivano all’improvviso stasera all’ultimo spettacolo iniziato alle 20 e dopo un 15minuti una valanga: si sono seduti tutti con forza, la platea era piena: io li ho allontanati. Ma niente: chi dava fastidio al pubblico, chi è entrato dentro il teatrino mentre Gio e Silvana lavoravano, chi è salito sulle sedie. Alla fine sono intervenuti dei genitori per bloccarli e sono andati via urlandoci che torneranno per spaccare tutto” ci ha raccontato una delle organizzatrici. Un racconto assurdo che si è concluso con la più triste delle frasi per il popolo di Giugliano: “Non ci era mai successo”.