Giugliano. “Un caffè per Daniela”, la comunità di San Nicola si mobilita per la bambina malata di leucemia

Giugliano. “Un caffè per Daniela”, la comunità di San Nicola si mobilita per la bambina malata di leucemia

Giugliano si mobilita per Daniela. La bimba di 9 è malata di leucemia ed ha bisogno di particolari e costose cure. Il calvario è iniziato nel 2014.  Inizia due anni di pesanti cure al Policlinico di Napoli, poi passa un altro anno al Bambin Gesu’ di Roma. Il brutto male però ritorna a farsi sentire. Ora la speranza per la bambina è appesa ad un viaggio in Olanda, presso il Sophia Childrens Hospital a Rotterdam per una cura sperimentale. Le terapie sono partite pochi giorni fa.

Il soggiorno olandese è però costoso e la famiglia da sola non può sostenere tutte le spese. Per questo sono scese in campo la scuola di Daniela, il primo circolo didattico di Giugliano, e l’associazione “Diamo una mano Onlus” che ha già raccolto oltre 8mila euro. Per contribuire alla raccolta fondi ora si sta muovendo anche la comunità di San Nicola con l’iniziativa “Un caffè per Daniela”. Sabato 21 ottobre parte infatti l’iniziativa organizzata da Nello Miraglia, titolare del Gran Caffè San Nicola, con il supporto di don Stefano Rega e della locale comunità parrocchiale. Gustando una tazzina del marchio Seddio (che ha regalato la materia prima per l’iniziativa benefica) sarà possibile fare un piccolo grande gesto per sostenere le cure della piccola in Olanda. Ovviamente le donazioni potranno essere effettuate anche in altre forme senza prendere il caffè. Tanti i commercianti che stanno aderendo all’iniziativa che vede anche il supporto del Comune di Giugliano e forse pure di altre istituzioni che dovrebbero partecipare all’evento di solidarietà.

Schermata 2017-10-13 alle 17.09.46