Giugliano, Simone muore il giorno prima del suo compleanno: lo straziante saluto degli amici

Giugliano, Simone muore il giorno prima del suo compleanno: lo straziante saluto degli amici

Un destino crudele. Una vita spezzata a soli 19 anni. E per di più, il giorno prima del suo compleanno. Simone Aricò, il giovane morto ieri in un fatale incidente lungo la circumvallazione esterna, è venuto a mancare a poche ore dallo scoccare della mezzanotte. Mezzanotte che Simone avrebbe dovuto festeggiare in spiaggia a un falò con gli amici per salutare l’ingresso nel suo ventesimo anno di vita. E sono proprio gli amici a restare increduli per la sua scomparsa.

Per ricordarlo, conoscenti e compagni di scuola hanno inondato la sua bacheca Facebook di messaggi di auguri. Un gesto straziante fatto quasi come se la morte non ci fosse stata e Simone fosse ancora vivo, pronto a spegnere la sua 19esima candelina. “Amico mio, ancora non riesco a crederci – scrive Antonio – volare via poche ore prima del tuo compleanno, ora dovevamo stare a quel falò tanto atteso dove avevi detto che dovevamo bere e divertirci insieme, invece dove sei? Non siamo insieme a ridere a scherzare a divertirci come solo tu sapevi far divertire Ah dimenticavo: visto che è passata la mezzanotte….buon compleanno Zio Aricò”. “Tanti auguri, amico mio”, scrive Giusy.

“Oggi avresti compiuto 19 anni, ma purtroppo il destino ti ha portato via. Quanti ricordi ho di te, tra quei banchi di scuola quante ne abbiamo passate…Fratellò ti porterò sempre nel mio cuore con quel sorriso che nessuno mai è riuscito a toglierti…Buon viaggio piccolo angelo”, le parole di Gaetano, altro amico di Simone.

“Ci siamo incontrati due giorni fa – racconta Benedetta in un lungo post -. Abbiamo parlato del diploma, quel diploma che avremmo dovuto festeggiare insieme l’anno prossimo. Mi avevi detto che avevi visto la notte prima degli esami e che eri amareggiato perché ti sentivi troppo vecchio per festeggiare l’anno prossimo. Non hai avuto neanche il tempo di spegnere le tue candeline: ci hai lasciato l’amarezza di non aver visto ancora una volta il tuo sorriso”.

Tantissimi anche gli amici accorsi sul luogo della tragedia e poi all’ospedale. Simone lascia genitori Susy ed Enzo e una sorella. Appena qualche mese fa sempre un giovane dell’Itis Galvani di via Marchesella perdeva la vita in un altro tragico incidente, sempre lungo la circumvallazione esterna. Si trattava di Alessio Granata.