Giugliano, scatta il divieto dei fuochi pirotecnici dal 31 dicembre al 6 gennaio

Giugliano, scatta il divieto dei fuochi pirotecnici dal 31 dicembre al 6 gennaio

Presa di posizione anche da parte del comune di Giugliano in vista del 31 dicembre per sopperire al problema dei fuochi d’artificio che ogni anni fanno contare numerose vittime e feriti. Dopo l’ordinanza n.117 del 28/12/2016 il sindaco ha disposto direttive e divieti ben precisi proprio sul capitolo fuochi pirotecnici e i suoi usi. Chiunque farà uso di spari non seguendo le loro condizioni per l’uso e dunque potendo creare danni gravi e gravissimi a cose, persone ed animali, sarà soggetto a sanzioni.

Il divieto di spari, spiega il sindaco di Giugliano, proseguirà anche nelle giornate successive al 31 dicembre. Problema non da poco quello dell’inefficienza che potrebbe essere soggetto da parte del personale sanitario e delle strutture di pronto soccorso date le numerose situazioni che potrebbero presentarsi dovute a chi subisce lesioni  a causa di mortaretti, ordigni pirotecnici, armi da fuoco, lanci di bottiglie, cocci di vetro e nel giro di pochi minuti si produrrebbero forti disagi al regolare funzionamento di queste strutture.

I trasgressori saranno soggetti a sanzioni previste e applicabili ai responsabili per uso improprio di ordigni illegali e di armi da fuoco. Chiunque, senza la licenza delle autorità, in un luogo abitato o nelle sue adiacenze accende fuochi d’artificio verrà punito secondo l’art. 703 del Codice Penale.

Quest’anno il divieto di spari a Giugliano proseguirà anche nei giorni successivi al 31 dicembre. Di seguito i punti disposti per il divieto:

  • Dalle ore 00:00 del 31 dicembre 2016 alle ore 24 del 6 gennaio 2017 chiunque sia in possesso di materiale pirotecnico senza regolare licenza è disposto il divieto di utilizzarli in luoghi pubblici o di uso pubblico.
  • Divieto di utilizzo di fuochi pirotecnici