Giugliano, lavori in via Giardini e disagi per i commercianti: in campo la Confesercenti

Giugliano, lavori in via Giardini e disagi per i commercianti: in campo la Confesercenti
Il presidente della Confesercenti di Giugliano Rosario Porcaro, insieme al segretario Mario Cosimo, hanno incontrato i commercianti di via Giardini. I negozianti della zona, dal mese di giugno, per l’avvio dei lavori PiuEuropa, si ritrovano ‘isolati’ per le opere di rifacimento della strada che porta da corso Campano – piazza San Nicola a via Oasi Sacro Cuore. La Confesercenti di Giugliano, nella persona del presidente e del segretario, ha immediatamente incontrato i numerosi imprenditori della zona.

“Noi rappresentiamo una sigla nazionale che è a tutela del commercio, in questo caso del Commercio a Giugliano – afferma il presidente della Confesercenti di Giugliano Rosario Porcaro -, siamo stati convocati dai commercianti di via Giardini in quanto hanno delle difficoltà dovute alla chiusura della strada, situazione dove loro non conoscono ancora il cronoprogramma dei lavori, non hanno ricevuto informazioni certe su la tempistica delle opere e tantomeno su eventuali cambi di viabilità, di sensi di marcia, in quanto è estremamente difficile poterli raggiungere.”

“I commercianti della zona – sottolinea Porcaro – sono isolati rispetto ad altre zone del centro storico dove ci può essere un flusso pedonale e veicolare diverso. Proprio per questo la Confesercenti di Giugliano, insieme a loro, chiediamo un imminente tavolo di lavoro con l’amministrazione comunale soprattutto per poter capire quando termineranno i lavori, come si svolgeranno e se c’è la possibilità di poter alternare il senso di marcia per permettere ai commercianti di via Giardini di avere un minimo di transito veicolare. Inoltre chiederemo, laddove è possibile, – conclude il presidente della Confesercenti di Giugliano Rosario Porcaro – se esiste la possibilità di uno sgravio fiscale nei confronti dei negozianti visti i danni subiti dall’avvio dei lavori, danni che, purtroppo, continueranno per altri mesi”.