Giugliano, il teatro dei burattini decide di restare: “Non ci facciamo intimorire”

Giugliano, il teatro dei burattini decide di restare: “Non ci facciamo intimorire”

Giugliano. “Restiamo. Questa città merita e non ci facciamo intimorire”. A dichiararlo sono i responsabili del teatro dei burattini vittima ieri sera di un vero e proprio raid teppistico da parte di un gruppo di adolescenti scalmanati durante lo spettacolo di ieri a piazza Gramsci.

“Dopo l’articolo pubblicato da Teleclubitalia.it ci sono state tanti commenti e tante dimostrazioni di stima che ci hanno convinto a restare – hanno dichiarato -. Abbiamo la pelle dura e nonostante gli attacchi continueremo ancora altri giorni con spettacoli in piazza perché abbiamo incontrato e conosciuto bella gente un ottimo pubblico che ci onora e ripaga i nostri sacrifici andremo avanti con voi e per voi”.

Un dietrofront insperato dopo gli episodi incresciosi registrati ieri sera. La compagnia dei burattini ringrazia Giovanni Russo, che ha fatto incontrare Giugliano con la loro arte, il sindaco di Giugliano, l’amministrazione comunale, la polizia locale e la bella gente accorsa per assistere allo spettacolo.

“La visita sgradita di un gruppetto di bulletti ridicoli nella loro veste di ” guappi” da strapazzo non solo disturba noi ma anche la gente perbene che assiste allo spettacolo – afferma Silvana Ferraiolo -. Non mi lascio intimidire da un gruppo di imbecilli che vorrebbero distruggere tutto ciò che è cultura ed arte. Certi elementi vanno ignorati. Evviva questa città che ho imparato ad amare e in cui tornerò. Grazie Giugliano”.