Giugliano, arrestato uomo contiguo al clan “Paparella”: sequestrate armi e auto rubata

Giugliano, arrestato uomo contiguo al clan “Paparella”: sequestrate armi e auto rubata

E’ stato sorpreso con due pistole e con un’auto rubata. Ed è con l’accusa di detenzione illegittima di armi da sparo e ricettazione che è finito in manette Antonio Frascogna, 41 anni, uomo ritenuto contiguo dagli investigatori al clan dei “Paparella” di via Montessori, cellula scissionista della cosca dei Carlantonio. I carabinieri della Compagnia di Giugliano guidati dal capitano Antonio De Lise sono intervenuti ieri a casa sua, tra Via San Vito e Via Signorelli.

A seguito di una perquisizione domiciliare, Frascogna è stato trovato in possesso di due armi. Si tratta di una pistola calibro 6 con matricola abrasa e semautomatica calibro 9. Nel garage, invece, è stata rinvenuta una vettura risultata oggetto di una denuncia per furto (una Fiat 500 rubata nel 2010 in provincia di Caserta). L’uomo è stato condotto presso la casa circondariale di Poggioreale.