Frattamaggiore, novità per i cittadini. Al via il bilancio partecipato

Frattamaggiore, novità per i cittadini. Al via il bilancio partecipato

Frattamaggiore. L’Amministrazione comunale di Frattamaggiore ha deciso di realizzare, per l’anno corrente, una prima sperimentazione di bilancio partecipativo, riservando un possibile stanziamento di una somma massima di 50mila euro per la realizzazione di proposte e suggerimenti per l’anno 2016, presentate da parte di cittadini e/o di associazioni operanti sul territorio. Le proposte che perverranno saranno preliminarmente vagliate dall’Amministrazione comunale e sottoposte, successivamente, all’esame da parte di un numero di quaranta cittadini e/o associazioni operanti sul territorio comunale, che verranno prescelti  previa presentazione di specifica manifestazione di interesse.

Cittadini ed Associazioni operanti sul territorio comunale, anche non iscritti all’Albo delle Associazioni, sono invitati a presentare separatamente, ove interessati, proposte di destinazione delle risorse (che saranno presumibilmente stanziate) e la manifestazione di interesse ad essere inseriti nel quaranta soggetti che dovranno, poi, operare la scelta sulle proposte preventivamente selezionate dall’Amministrazione comunale su tutte quelle pervenute. Proposte e manifestazioni di interesse dovranno essere inviate – via mail – all’ indirizzo [email protected] o presentate al protocollo generale del Comune, entro il termine del 22 febbraio 2016.

“È un primo passo per coinvolgere i cittadini nella gestione della cosa pubblica – commenta l’Assessore al Bilancio, Giuseppe Pedersoli – ci auguriamo di riuscire a portare a termine questo esperimento e di aumentare l’importo a disposizione per i prossimi anni. Speriamo che arrivino tantissimi progetti e che la partecipazione sia ampia”. Questa iniziativa è stata fortemente voluta dal Sindaco Marco Antonio Del Prete, per il quale “ogni cittadino deve poter contribuire, insieme ai propri rappresentanti, a prendere le decisioni per la propria comunità attraverso percorsi condivisi. Per questo motivo abbiamo scelto di dotare la città di un processo di democrazia diretta come quello del bilancio partecipativo. La città è di tutti, non solo di chi la amministra. Vogliamo coinvolgere la cittadinanza nelle decisioni pubbliche di interesse collettivo e progettare la città dal punto di vista di chi la vive. Sono certo che camminando insieme possiamo fare grandi cose per la nostra Frattamaggiore”.

Comunicato stampa