Fondo di Rotazione, approvati tutti i progetti del Comune di Giugliano. “Trasformiamo la città”

Fondo di Rotazione, approvati tutti i progetti del Comune di Giugliano. “Trasformiamo la città”

Fondo di Rotazione per la Progettazione, approvato tutti i progetti del Comune di Giugliano. Si va dalla riqualificazione di tratti delLlitorale Domitio, alla realizzazione di nuovi alvei destinati ad accogliere le ingenti portate di origine meteorica che si producono nella zona medio-costiera del Comune di Giugliano;

dalla completa ristrutturazione e riqualificazione di Villa Zagaria (bene confiscato alla Criminalità Organizzata) a Varcaturo, alla realizzazione di una serie di collettori fognari principali, destinati a risolvere le problematiche che affliggono l’intero hinterland Giuglianese; dal completo rifacimento del sistema di serbatoi e di condotte idriche a servizio della fascia medio costiera di Giugliano, alla realizzazione di un complesso per la nautica da diporto.

Le proposte approvate dalla Regione sono 1806, di queste 204 già finanziate. Al 10° posto, quella del Comune di Giugliano relativa alla “Rigenerazione ambientale e turistica del Waterfront”. Le opere previste in tale progetto saranno finalizzate a fornire ai cittadini di Giugliano una zona di pubblico accesso al mare, opportunamente attrezzata, e tale da riconquistare alla pubblica fruizione non solo una parte del litorale giuglianese ma, con esso, il mare, fin da troppo tempo negato alla popolazione per problematiche anche di natura legale. Il costo di tali opere ammontano a circa €. 1.231.000,00, mentre l’importo previsto per la redazione di necessari studi e delle Progettazioni Definitive ed Esecutive ammontano a €. 206.832,00.

La Regione ha già annunciato un raddoppio delle risorse stanziate, con un prevedibile scorrimento della graduatoria.Tra i progetti per i quali la Regione Campania provvederà, invece, a seguito dello scorrimento della graduatoria. Tra i progetti suscettibili di ulteriore finanziamento diversi sono quelli del Comune di Giugliano.

Al 224° posto, gli “Interventi per la mitigazione del rischio di alluvione nelle zone medio-costiere del territorio comunale di Giugliano in Campania – Sistemazione del Cavone Croccone”, per i quali le opere previste in progetto ammontano a €. 23.184.692,00, mentre l’importo previsto per la redazione di necessari studi e delle Progettazioni Definitive ed Esecutive ammontano a €. 701.966,00.

Al 225° posto, i “Lavori di realizzazione del sistema di collettamento al canale dei Regi Lagni e messa a regime dell’intero sistema fognario dei Comuni dell’Area Giuglianese: Giugliano, Calvizzano, Marano, Mugnano, Qualiano, Villaricca – Collettore Fognario di Via Napoli- Via Appia, a servizio dei Comuni di Mugnano, Giugliano, Melito e Sant’Antimo”, per i quali le opere previste in progetto ammontano a €. 8.680.414,00, mentre l’importo previsto per la redazione di necessari studi e delle Progettazioni Definitive ed Esecutive ammontano a €. 466.851,00.

Al 226° posto, i “Lavori di riqualificazione di Villa Zagaria”, per i quali le opere previste in progetto ammontano a €. 10.450.000,00, mentre l’importo previsto per la redazione di necessari studi e delle Progettazioni Definitive ed Esecutive ammontano a €. 574.850,00.

Al 349° posto, i “Lavori di realizzazione del sistema di collettamento al Canale dei Regi Lagni e messa a regime dell’intero sistema fognario dei Comuni dell’Area Giuglianese: Giugliano, Calvizzano, Marano, Mugnano, Qualiano, Villaricca – Derivatore di collegamento tra il Collettore Spinelli e il Collettore Secondigliano”, per i quali le opere previste in progetto ammontano a €. 5.645.529,00, mentre l’importo previsto per la redazione di necessari studi e delle Progettazioni Definitive ed Esecutive ammontano a €. 412.528,00.

Al 350° posto, i “Lavori di realizzazione del sistema di collettamento al Canale dei Regi Lagni e messa a regime dell’intero sistema fognario dei Comuni dell’Area Giuglianese: Giugliano, Calvizzano, Marano, Mugnano, Qualiano, Villaricca – Collettore Fognario a servizio della Zona Ovest del Centro Storico di Giugliano (Zona Casacelle – Ipermercato Auchan – Mercato ortofrutticolo – Area ASI)”, per i quali le opere previste in progetto ammontano a €. 10.000.000,00, mentre l’importo previsto per la redazione di necessari studi e delle Progettazioni Definitive ed Esecutive ammontano a €. 519.672,00.

Al 351° posto, gli “Interventi finalizzati al recupero di risorse idriche e alla razionalizzazione del servizio di distribuzione idrica nella zona medio-costiera del territorio comunale di Giugliano in Campania”, per i quali le opere previste in progetto ammontano a €. 76.000.000,00, mentre l’importo previsto per la redazione di necessari studi e delle Progettazioni Definitive ed Esecutive ammontano a €. 3.235.428,00,00.

Al 352° posto, i “Lavori per la realizzazione di un complesso per la nautica da diporto nel territorio comunale di Giugliano in Campania”, per i quali le opere previste in progetto ammontano a €. 9.491.000,00, mentre l’importo previsto per la redazione di necessari studi e delle Progettazioni Definitive ed Esecutive ammontano a €. 518.491,00428,00,00.

“Dopo una fase iniziale di avvio, in cui con la Regione Campania è stato necessario individuare priorità e strategie di intervento, cominciano a prendere concretezza le numerose idee e proposte progettuali messe in campo dall’Amministrazione comunale di Giugliano, destinate a trasformare la città, affrontando e risolvendo problemi atavici soprattutto in zona costiera “, spiega il Sindaco, Antonio Poziello.
A sua volta, il Vicesindaco Pianese, nel suo ruolo di Assessore ai Lavori Pubblici e alle Grandi Opere, aggiunge: “L’approfondita conoscenza, maturata anche attraverso i ripetuti sopralluoghi e incontri con i cittadini avvenuti nel corso dell’ultimo anno e mezzo, delle problematiche che affliggono l’intero territorio comunale, legate sia alla storica assenza o insufficienza di adeguate infrastrutture fognarie e idriche in vaste porzioni del territorio, sia all’assenza di strutture atte a consentire un’adeguata possibilità di socializzazione a molti cittadini, trovano nelle progettazioni approvate dalla Regione, idonee soluzioni. Il lavoro congiunto degli uffici, della Giunta e dei Consiglieri di maggioranza crea le condizioni per la reale rigenerazione della città e dell’area domitia”.

Soddisfatta l’ Assessore alla Fascia Costiera Carla Rimoli. “Finalmente, dopo decenni di quasi assoluto disinteresse alla realizzazione delle opere e delle infrastrutture necessarie per consentire ai cittadini residenti nella zona costiera di migliorare le proprie condizioni di vita, c’è una netta inversione di tendenza”.

COMUNICATO STAMPA