Ecoballe e veleni, Poziello: “Entro ottobre completati i lavori ad ex cava Giuliani e Resit

Ecoballe e veleni, Poziello: “Entro ottobre completati i lavori ad ex cava Giuliani e Resit

Giugliano. In sordina, va avanti la messa in sicurezza dell’area vasta delle discariche di Giugliano. Entro ottobre saranno completati i lavori alla Resit. Intanto la rimozione delle ecoballe sul territorio di Giugliano procede spedita. A cava Giuliani, nei pressi della Resit, sono state svuotate 2 piazzole su 4 (la numero 1 e la numero 2) ed ora si sta lavorando sulla più grande (la numero 4): stimata per 40mila tonnellate di ecoballe.

Già rimosse 7mila tonnellate di rifiuti. I tecnici stimavano che le due piazzole svuotate potessero contenere 13 tonnellate di ecoballe, in realtà la quantità si è rivelata sensibilmente più bassa. A Cava Giuliani sono stoccate circa 65.000 tonnellate, che saranno completamente rimosse entro la fine di ottobre. I materiali lavorati vengono inviati ad impianti in Emilia Romagna ed Abruzzo. Intanto è partita la rimozione anche nel lotto 2 di Taverna del Re, nel territorio di Giugliano: sono state già inviate agli impianti 244 tonnellate, con un accelerazione delle attività.

È, inoltre, in corso la gara d’appalto per rimuovere altre 220mila tonnellate dalla zona di Ponte Riccio: sono previsti due lotti, uno da 100mila ed un’altro da 120mila tonnellate. “A distanza di un anno dall’avvio nel territorio di Villa Literno della rimozione delle ecoballe, abbiamo provato a fare un primo bilancio delle attività-spiega il Sindaco di Giugliano, Antonio Poziello-. I lavori procedono spediti, l’attività è frenetica e le prime piazzole sono state liberate, con l’obiettivo di arrivare a breve al completo svuotamento delle piazzole presenti nella zona di Ponte Riccio”.

Il primo cittadino sottolinea poi anche l’importanza dei lavori in corso alla Resit. “Dopo anni di attesa e ritardi, che hanno a lungo impedito l’avvio della messa in sicurezza della ‘madre di tutte le discariche’, oggi i lavori si avviano verso la conclusione. Entro ottobre sarà tutto finito ed i cittadini di Giugliano, che da anni guardano con terrore a quella discarica potranno tirare un sospiro di sollievo”.

comunicato stampa