Colpo grosso alla banca di Novara, tre in manette. I NOMI

Colpo grosso alla banca di Novara, tre in manette. I NOMI

Maddaloni. Avevano da poco rapinato una banca ad Amorosi, nel Sannio, ma sono stati bloccati a Maddaloni. Dopo pochi chilometri i tre malviventi sono stati intercettati e fermati. Si tratta di Gennaro Tortora, classe 1971, di Casalnuovo. Giovanni Loventre, classe 1977, di Poggioreale, e Antonio De Fortis Nadi, classe 1975, di Ercolano.

Secondo una prima ricostruzione, era da poco trascorso mezzogiorno quando i rapinatori hanno fatto irruzione all’interno della filiale della banca Popolare di Novara di Amorosi, armati di taglierino. Dopo aver minacciato il direttore e una dipendente, rimasta ferita lievemente ad una mano dalla lama del taglierino in possesso di uno dei malviventi, i rapinatori sono riusciti ad impossessarsi di 5800 euro e sono fuggiti a bordo di una utilitaria, una Lancia Y.

Dopo l’allarme i carabinieri hanno fatto scattare una serie di posti di blocco anche nei comuni limitrofi del casertano tanto che nel giro di qualche decina di minuti i militari sono riusciti a bloccare e catturare i rapinatori a Maddaloni. I malviventi non si sono fermati all’alt e si sono dati alla fuga per essere poi fermati poco dopo.