Casal di Principe, morto l’ex boss Alfiero. E’ stato capozona dei Casalesi a Mondragone

Casal di Principe, morto l’ex boss Alfiero. E’ stato capozona dei Casalesi a Mondragone

Casal di Principe. E’ morto l’ex boss Vincenzo Alfiero detto ‘o capritto. Il camorrista, affiliato al clan dei Casalesi, è deceduto ieri nella sua abitazione di via Imola a Casal di Principe. Aveva 84 anni ed era il padre di Massimo Alfiero, quest’ultimo condannato per aver preso parte al «gruppo di fuoco» del killer Giuseppe Setola nel 2008, manipolo di affiliati riemersi dalle ceneri dei Casalesi e colpevoli di aver ucciso 18 persone in 9 mesi di latitanza.

Secondo l’Antimafia Vincezo Alfiero è stato capozona di Mondragone fra gli anni ’80 e ’90. Nel maxi processo denominato “Spartacus I”, terminato dopo 7 anni nel 2005, è stato condannato  per associazione mafiosa dai giudici del tribunale di Santa Maria Capua Vetere.  Il processo chiuse un’epoca inserendo un «punto fermo» alla storia del clan dei Casalesi, risorto per mano di Mario Iovine, Francesco Schiavone e Francesco Bidognetti dopo la morte del fondatore Antonio Bardellino in Brasile, ad Armação dos Búzios, il 26 maggio del 1988