Allarme bomba, auto sospetta a San Gregorio Armeno: intervengono artificieri

Allarme bomba, auto sospetta a San Gregorio Armeno: intervengono artificieri

Allarme terrorismo a Napoli. Macchina sospetta a San Gregorio armeno. Bloccati migliaia di turisti. Borrelli. Verdi. Ottimo lavoro degli artificieri e della protezione civile. Il sistema di sicurezza ha funzionato.

“Allarme bomba a San Gregorio Armeno con migliaia di turisti bloccati e costretti a cambiare i loro programmi fino a quando non è stato accertato che l’allarme era infondato”.

A darne notizia il consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli, che si è complimentato con gli artificieri della Polizia e i vigili urbani, ma anche con la protezione civile del Comune di Napoli, a cominciare dai volontari di Base condor, per l’ottimo lavoro svolto.

“L’allarme è scattato questa mattina quando è stata trovata un’auto sospetta tra via San Biagio dei librai e San Gregorio Armeno, zona piena di turisti arrivati in città per Pasqua” ha raccontato Borrelli aggiungendo che “da un controllo è emerso che l’auto era stata rubata a Roma e, immediatamente, il pensiero è andato al rischio di attentato e sono arrivati gli artificieri che hanno provveduto a provocare piccole esplosioni per accertare l’esistenza di bombe”.

“Una volta accertato che l’auto non aveva esplosivi è stata portata via e tutto è tornato alla normalità, per fortuna” ha concluso Borrelli per il quale “l’episodio ha dimostrato che il sistema di protezione e allarme ha funzionato, il che rende tutti più tranquilli in questi giorni dedicati alle festività pasquali”.