22enne violentato alla stazione centrale di Napoli: “Ecco com’è successo”

22enne violentato alla stazione centrale di Napoli: “Ecco com’è successo”

Emergono nuovi inquietanti dettagli sulla violenza sessuale di gruppo che ha subito un 22enne ieri in un vagone della Stazione Centrale di Napoli. La vittima ha raccontato agli agenti della Polizia Ferroviaria di essere stato sodomizzato a turno da tre ragazzi – e non due, come all’inizio si era supposto – e infine derubato del telefono cellulare.

La vittima ha conosciuto i tre ragazzi, secondo lui probabilmente napoletani, in piazza Garibaldi alla fermata del bus e avrebbe scambiato con loro qualche parola; poi tutti insieme si sono recati in un bar per prendere un caffè. Da lì, sarebbero andati all’interno della Stazione Centrale per ragioni ancora da accertare.

E’ a quel punto che sarebbe cominciato l’incubo. Il 22enne è stato bloccato e condotto all’interno di un convoglio fermo in una stazione poco affollata alle prime ore del mattino. Poi costretto a subire a turno una violenza sessuale ad opera dei tre ragazzi. Inutili le grida e le invocazioni di aiuto. Dopo la violenza, il branco lo avrebbe anche derubato di un telefono lasciandolo nel convoglio e facendo perdere le proprie tracce.

Sono adesso in corso le indagini della Polfer per accertare l’attendibilità de racconto e risalire eventualmente all’identità degli stupratori che hanno terrorizzato il giovane.