Afragola, blitz anti-droga in città: arrestati Ciro Serpe e i cugini Iorio

Afragola, blitz anti-droga in città: arrestati Ciro Serpe e i cugini Iorio

Blitz anti-droga ad Afragola: arrestate dagli agenti della Polizia di Stato del Commissariato Afragola tre persone e sequestrato oltre un chilo di droga. A finire in manette Ciro Serpe, di 48 anni, responsabile del reato di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti, e dei cugini Iorio: Marco, di 31 anni, responsabile del reato di spaccio di sostanze stupefacenti, e Francesco, di 33 anni, responsabile del reato di detenzione di sostanze stupefacenti.

L’operazione è partita nel pomeriggio intorno alle 15.30 con l’arresto di Serpe, alias “Kappa Kappa”, in via Cinquevie. I poliziotti lo hanno notato seduto su uno sgabello nei pressi di un esercizio commerciale e subito dopo è stato avvicinato da due giovani da cui ha ricevuto una banconota di 20,00 euro come contropartita di una dose di cocaina. Quando gli agenti sono intervenuti, lo spacciatore ha tentato di fuggire ma è stato immediatamente raggiunto, bloccato e trovato in possesso di tre dosi di cocaina e della somma di 190,00 euro.

Quindi è toccato ai cugini Iorio. I poliziotti hanno dapprima arrestato Marco, intorno alle 18,30, bloccato in via Rocco dopo che lo hanno visto scambiare droga-denaro con un acquirente da cui ha ricevuto una banconota di 20,00 euro. Nel frangente gli agenti hanno rinvenuto e sequestrato sia la banconota, ancora nelle mani dello spacciatore, che la dose di cocaina (poco meno di un grammo) in possesso dell’acquirente, che è stato sanzionato amministrativamente.

Poco dopo un’ora in via I Vicolo Vincenzo Maiello è stato arrestato Francesco. Gli agenti lo hanno notato mentre cercava di nascondere in un seminterrato condominiale una busta blu. Quest’ultima conteneva due cassette di sicurezza portatili, al cui interno è stata scoperta oltre 1 kg di droga. In particolare 153 grammi di cocaina e 932 grammi circa di hashish suddiviso in otto panetti ed 80 stecche. Mentre Circo Serpe e Marco Iorio sono stati sottoposti agli arresti domiciliari in attesa di essere giudicati stamane con rito direttissimo, Francesco Iorio è stato accompagnato presso la Casa Circondariale di Poggioreale.